Chirurgia endodontica

Che cosa è la chirurgia endodontica?

La chirurgia endodontica è un intervento chirurgico che consiste nell'otturare la radice di un dente non dalla corona (come fa il trattamento canalare), ma dall'apice della radice. Quindi non da sopra, ma da sotto.

La chirugia endodontica consiste nell'asportazione dell'apice radicolare (apicectomia) e nell'otturazione della radice (otturazione retrograda)

 

Quando è necessaria la chirurgia endodontica?

La chirurgia endodontica è necessaria in due casi:

– quando il dente nonostante sia già stato trattato endodonticamente (devitalizzato) continui a far male. Ciò potrebbe essere causato da una anomalia radicolare che ha impedito al dentista di poter pulire le radici da tutto il tessuto pulpare infiammato o necrotico.

– oppure quando non è possibile fare il trattamento endodontico, in quanto la corona non è accessibile, perché ad esempio coperta da un lavoro protesico

 

La chirurgia endodontica ha sempre successo?

Il successo della chirurgia endodontica è intorno all'80%. Nel 20% dei casi la patologia non si risolve e si è costretti a procedere all'estrazione del dente.

 

Quale è il costo della chnirurgia endodontica?

La chirurgia endodontica nel nostro studio viene pianificata tramite l'utilizzo della Tomografia Computerizzata Cone Beam ed eseguita in microscopia operatoria. Ciò per assicurare la maggiore precisione possibile, in quanto lavoriamo su un campo molto piccolo: l'apice radicolare ha una diametro di circa 1mm! Il costo della procedura è di 400 euro.